Curiosità: pastori e Yak

Pubblicato da Redazione il

Pastori in terra d’Abruzzo

Un’interessante testimonianza del mondo della pastorizia raccontata attraverso le foto di Giovanni Lufino, Dino Di Pietro e Rossella Caldarale. Storie di uomini, di animali e di territori aspri e accoglienti allo stesso tempo, di emozioni, di sentimenti, di speranze e di dolori.
Il volume è reperibile presso l’ALCuA – Associazione per la Libera Cultura in Abruzzo.

mail: infoalcua@gmail.com

La transumanza degli Yak

Ogni anno, alla fine di giugno, Reinhold Messner conduce i suoi yak ai pascoli di alta quota del Madriccio, dove i bovini tibetani trascorreranno la bella stagione. Turisti e curiosi possono liberamente accompagnare la mandria di yak fino al pascolo estivo ai piedi del Gran Zebrù (una delle cime del Gruppo dell’Ortles).

Il punto di incontro e di partenza è alla stazione della funivia di Solda, in Val Venosta, e l’escursione fino al rifugio dura circa due ore e mezza.  Non è necessaria la prenotazione. La camminata può essere l’occasione per conoscere il famoso alpinista e per visitare il Messner Mountain Museum Ortles (una delle cinque strutture che compongono il progetto museale dedicato alla montagna da Reinhold Messner).

È anche possibile provare il sapore della carne di bovino tibetano presso l’agriturismo Yak und Yeti a Solda, che propone un menù a base di ricette orientali sposate a piatti della tradizione altoatesina.

Per informazioni 0473/613015,
info@ortlergebiet.it

Testo di Giovanni Lufino e Dino di Pietro